Fobia sessuale nelle donne

Uomini affetti da fobia sessuale: mito o realtà?

Il sesso è una cosa meravigliosa! La vita è niente senza sesso! Il sesso è il sale della vita! Tutte affermazioni che avrai sentito moltissime volte nel corso della vita, attraverso chiacchiere fra amici, claim pubblicitari o televisivi.

Beh! La novità è che non per tutti gli uomini è così! Incredibile ma vero! Infatti emerge che una percentuale di uomini ha un rapporto con il sesso molto conflittuale. Si tratta di persone che per ragioni diverse tendono proprio a scansare qualsiasi occasione di rapporto sessuale con le donne. Andiamo per ordine.

Di cosa si parla quando si dice fobia sessuale?

La fobia sessuale affligge non pochi uomini. Si tratta letteralmente di una sensazione di angoscia mista a terrore al solo pensiero di dover fare sesso con una donna. La fobia sessuale nel maschio è una sorta di istinto ad evitare qualsiasi occasione di ritrovarsi in una situazione di intimità con la donna.

La sensazione di rifiuto è al pari di fobie come quella di entrare in ascensori piccoli affollati, di guardare giù da una posizione di altitudine, ecc. Il problema non dipende dalla donna con cui si accompagna l'uomo. Anzi. Spesso nella coppia c'è una intesa fisica o psichica molto forte e nonostante questo, l'aspetto sessuale della coppia stessa è invece molto deficitario.

Quando l'uomo è sopraffatto da fobia sessuale tende a sottrarsi ai rapporti sessuali, anche difronte alla possibilità di un contesto particolarmente idoneo al rapporto stesso.

In altre parole, chi soffre di fobia sessuale tende a stare alla larga dai rapporti sessuali perchè li teme.

Perchè chi soffre di fobia sessuale evita i rapporti?

Chi soffre di fobia sessuale vive in maniera compulsiva le paure di poter sfigurare o di non essere all'altezza della situazione quando è il momento di arrivare al dunque con una donna. La fobia può originare da più cause e non è mai esplicita. Solamente andando a fondo si riesce a individuare la causa che ha provocato la fobia sessuale.

Spesso la fobia sessuale affonda le sue radici in traumi di varia natura subiti da piccoli o da un regime educativo, spesso di stampo religioso, che tende a associare l'idea del sesso a qualcosa di peccaminoso. In altri casi la fobia sessuale nasce da eventi negativi legati alla fisicità, o anche a disagi di natura affettiva che spesso possono creare dei veri e propri conflitti nei rapporti tra familiari. Tipico quello tra madre e figlio. Situazioni queste che si ripercuotono sulla psiche dell'uomo e di conseguenza sulla sua gestione di tutta la sfera sessuale.

Come uscire dalla fobia sessuale?

Chi soffre di fobia sessuale può venirne fuori. Lo step iniziale consiste nella consapevolezza del problema. Occorre infatti capirlo e parlarne con i diretti interessati. Affrontare assieme alla partner queste paure è già il primo passo per il percorso che conduce alla guarigione. La medicina anche viene in aiuto in questo senso. Infatti ci si può affidare agli effetti positivi di pillole come il Sildenafil o il Tadalafil o il Vardenafil che oltre a dare un forte impulso sessuale, aiutano a sfumare le inibizioni. Il senso di paura tende a sparire e il risultato è quello di riuscire a vivere il desiderio pieno di voler avere rapporti sessuali con la propria partner.

Oltre all'aiuto farmacologico, è fondamentale parlarne, provare a risalire alla causa delle paure che sono alla base della fobia sessuale. Spesso anche ricorrere alla terapia di coppia è un metodo efficace per conoscere la radice da cui diparte la fobia sessuale.

Numeri e percentuali rispetto alla fobia sessuale

Si stima che circa un 10% della popolazione maschile sia affetto da fobie sessuali di natura diversa. Di questo 10%, circa la metà decide spontaneamente di farsi aiutare mentre l'altra metà rifiuta radicalmente di riconoscere il problema, rischiando il più delle volte di andare a peggiorare la situazione. 

Nessun caso di fobia sessuale non può essere risolto. Anzi si tratta di un disturbo non origina da cause organiche e che per questa ragione può essere affrontato con serenità e con la tranquillità di sapere che, un po' con le pillole come il Kamagra o le altre della stessa famiglia, e un po' con l'aiuto di una terapia psicologica o con la corretta comunicazione, si tratta di un disagio che può passsare.